// stai leggendo...

Cinema

Black Empire

Black Empire


Regia: Mauro Vecchi, Alessandro Marini
Produzione: Kalimera – Laboratorio creativo di Reggio Emilia – 2000 Italia
Montaggio: Luca Guerri, Mauro Vecchi
Musiche: i musicisti Gianluca Ferrari e Alessandro Marani che creano nel 2001 la E-10.
Distribuzione: Kalimera
Durata: 3′
Festival e Premi: vince la sezione “L’Attimo Fuggente” al Festival del Cinema Nuovo di Pesaro nel 2002 dedicata ai cortometraggi di durata inferiore ai 3 minuti.


Circuiti, rotelle, ingranaggi, puntini e linee prendono forma dalle inquadrature del cortometraggio Black Empire. Chiamare l’opera, prodotta dal laboratorio creativo Kalimera in collaborazione con il complesso musicale E-10, “un’animazione”, sembra essere un termine troppo generale e poco descrittivo. Il corto, infatti, è una via di mezzo tra una video installazione, un progetto di illustrazione grafica, un video clip (utilizza prevalentemente il linguaggio della motion graphic in 2d) e pura filosofia metafisica (chi siamo, dove andiamo, ecc. ecc.). L’occhio diegetico del narratore attraversa un piano stracolmo di ‘bip e bop’ che rappresenta un’immaginaria pianura territoriale. La sequenza scorre e si allarga fino a definire il volto semi-umanoide di una creatura che parla. Le informazioni raccolte dal laboratorio emiliano specificano che il progetto si focalizza sulla “ricerca musicale che diventa arte visiva”. L’indagine, tuttavia, va ben oltre suscitando nello spettatore importanti riflessioni di carattere sociale. Un mondo che crolla è quello di Black Empire, che si dissolve sotto la tenace forza della tecnologia che l’uomo oramai utilizza anche per fare la più umana delle azioni quotidiane (pensate un po’ voi a cosa esattamente mi sto riferendo). Questa realtà distrutta riprende vita sotto forma virtuale e informe.
Una tematica molto attuale quella proposta dai registi Mauro Vecchi e Alessandro Marani (art director di Kalimera), che affrontano in modo estremamente originale. Del resto è quasi d’obbligo sottolineare le caratteristiche tecnologiche e la crisi dell’individuo che stanno manipolando il nostro secolo. Esperti dicono che i bimbi nati ora hanno un’ipersensibilità sul pollice poiché ‘geneticamente’ predisposti a pigiare i tasti del telefonino.
Buona visione.


Filmografia dei registi: Mauro Vecchi, studente DAMS indirizzo Cinema, grafico presso Kalimera (RE) si sta ritagliando all’interno dello stesso studio uno spazio di produzioni video, realizzandone di istituzionali per varie aziende: Methis Spa arredamento uffici, video per Salone del Mobile nel 2000, sigla filmata per
CD-Rom su Franceso Redi (in costume) nel 2001; Marazzi Ceramiche Spa, video per “Cersaie” nel 2001; video promozionale per allestimenti Ford nel 2001. Cortometraggi realizzati: nel 1998 Kimi, finalista a MAP video di Ferrara); sempre nel 1998 Sonny, Sonny (the remix); nel 1999 My violence is a dream; nel periodo 1999-2001 The fall, finalista nella sezione “L’attimo fuggente” del Festival del Cinema di Pesaro 2001, finalista al concorso “Visionaria” 2001 (SI), finalista al concorso “Fuori i Corti 2002”, Sala Truffaut (MO), finalista “Bellaria AnteprimaAnnoZero 2002”; nel 2001 Io è un altro è vincitore del Premio della Critica per la sezione “Tema libero” del Video Festival di Felino 2001 (PR); nel 2002 Black Empire è vincitore della sezione “L’Attimo Fuggente” del Festival del Cinema di Pesaro 2002. Spot realizzati: “Griffe Hair” nel 1999 (campagna pubblicitaria con proiezioni cinematografiche e televisive a livello locale).
Gruppo musicale E-10 composto da:
Gianluca Ferrari: Batteria, campioni, taglia e cuci, editing audio. Dal ’94 al ’97 Batterista degli AFA. Al suo attivo con questi ultimi 2 tour e un disco (Onda Armonica) con la produzione di Eraldo Bernocchi.
Dal ’97 al ’99 Socio Maffia music club. Dal 2001 Musiche e performance della rappresentazione teatrale “Il
privilegio dell’idiota”. Produzioni musicali per video, CD ROM e performance.


Alessandro Marani: batteria, campioni. E’ l’Art Director dell’agenzia pubblicitaria Kalimera. Lavora dal 1990
al 1996 presso lo studio di Ro Marcenaro come responsabile di diverse produzioni di cartoni animati come Pimpa di Altan, videoclip di Gino Paoli e Paola Turci, pubblicità per la Loacker, Bayer, produzioni Rai ecc.
Grafico, illustratore, musicista.



martina palaskov begov

Commenti

Non ci sono ancora commenti

Lascia un commento

Fucine Mute newsletter

Resta aggiornato! Inserisci la tua e-mail:


Leggi la rubrica: Viator in fabula

Articoli recenti

Le versioni cinematografiche del tema di Faust...

Le versioni cinematografiche del tema di Faust...

Montalbano Je suis

La morte nei film di animazione

Il romanzo di Sant Jordi: Màrius Serra...

Scoprendo Joe Orton (II)

Joe Orton: Scoprendo Joe Orton (I)

Dan Panosian: Una passione di famiglia

Piero Alligo: La magia delle tavole originali

La parola alla difesa e Poirot non...

È troppo facile e Dieci piccoli indiani

Marco Galli: Materia Degenere

Victoria Jamieson: Il fumetto come il roller derby

Copia originale (Can You Ever Forgive Me?)

Un viaggio senza fine

Barriera invisibile (Gentleman’s Agreement)

José Muñoz: Miraggi di memoria

C.B. Cebulski: Il globetrotter della Marvel

Trieste Film Festival 2019

Umberto Pignatelli: La rinascita del librogame?

Dave McKean: L’illusione del significato

Tito Faraci: Feltrinelli Comics: una scommessa vinta

James O'Barr e Chiara Bautista: Oltre Il Corvo

Marco Steiner: Corto come un romanzo, anzi due

Cinemassacro di Boris Vian: Il cinema parodiato...

Casomai un’immagine

sir-06 sir-16 mar-01 mar-07 viv-12 th-05 th-32 th-58 24 29 27_pm kubrick-46 kubrick-54 kubrick-78 petkovsek_09 piccini_01 acau-gal-18 33 tso1big cas-13 18 cammello2 s3 pm-02 murphy-03 06 pugh-03 wendygall-08 19 the-afghan-whigs-1