// stai leggendo...

Omnia

Pretesto Forgiato Avana

Paolo Ghiotto Marin ed Elvira Rodriguez Puerto

Non è nostro costume dedicare ai collaboratori di Fucine Mute l’editoriale d’apertura, ma stavolta Paolo Ghiotto Marin propone un progetto che ha il sapore d’altri tempi. I lettori di Fucine lo conoscono quale infaticabile viaggiatore, relatore di resoconti e riflessioni. Ebbene! Paolo esce in questi giorni con il libro “Pretesto Forgiato Avana”. Molteplici i motivi d’interesse suscitati dall’opera. In primis l’aver ideato qualcosa d’innovativo, fuori dagli schemi e difficilmente collocabile in un genere letterario. Nel giro di settanta pagine, utilizzando come “pretesto” dieci poesie di Elvira Rodriguez Puerto, poetessa ed amica cubana, tra canti e controcanti Paolo offre un omaggio pindarico al quartiere d’Avana Vieja, una seconda patria vissuta in presa diretta, toccando controsensi, contratture, sfumature artistiche rasoterra, trascurando visioni effimere del luogo comune.

Testo meditato e non premeditato, fu regalato ad Elvira affinché lo utilizzasse quale salvacondotto per l’esilio europeo, ardentemente desiderato. Oggi, grazie allo sprone d’innumerevoli scrittori sudamericani che gli sono amici, Paolo lo pubblica senza dimenticare un’antica promessa fatta a Cuba e al mondo latinoamericano: non guadagnarci alcunché. Edito da Edizioni del Leone, diretta da Paolo Ruffilli, allievo di Mario Luzi, tra quel Paolo ed il nostro è nato un connubio davvero ideale, quello di creare, con i proventi ricavati dalla vendita di Pretesto, un fondo atto a promuovere una nuova collana d’autori latinoamericani. Tra la rosa di nomi, Sergio Vuskovic, Virginia Vidal, Gonzalo Rojas, Juan Rulfo. Quello di Paolo è il tentativo d’abbracciare un continente che egli ama profondamente, e che ricambia con questo dono per tutto ciò che da esso ha ricevuto.

Chi fosse interessato, potrà ordinare “Pretesto Forgiato Avana” direttamente in casa editrice. Questi i canali: [email protected]; telefono: 041/990065; fax: 041/994155.

Commenti

Non ci sono ancora commenti

Lascia un commento

Fucine Mute newsletter

Resta aggiornato! Inserisci la tua e-mail:


Leggi la rubrica: Viator in fabula

Articoli recenti

Montalbano Je suis

La morte nei film di animazione

Il romanzo di Sant Jordi: Màrius Serra...

Scoprendo Joe Orton (II)

Joe Orton: Scoprendo Joe Orton (I)

Dan Panosian: Una passione di famiglia

Piero Alligo: La magia delle tavole originali

La parola alla difesa e Poirot non...

È troppo facile e Dieci piccoli indiani

Marco Galli: Materia Degenere

Victoria Jamieson: Il fumetto come il roller derby

Copia originale (Can You Ever Forgive Me?)

Un viaggio senza fine

Barriera invisibile (Gentleman’s Agreement)

José Muñoz: Miraggi di memoria

C.B. Cebulski: Il globetrotter della Marvel

Trieste Film Festival 2019

Umberto Pignatelli: La rinascita del librogame?

Dave McKean: L’illusione del significato

Tito Faraci: Feltrinelli Comics: una scommessa vinta

James O'Barr e Chiara Bautista: Oltre Il Corvo

Marco Steiner: Corto come un romanzo, anzi due

Cinemassacro di Boris Vian: Il cinema parodiato...

Chesil Beach: Si può tradire Shakespeare, non...

Trieste Science+Fiction Festival 2018

Casomai un’immagine

mar-21 viv-31 th-54 th-66 25 30 11_pm kubrick-15 petkovsek_10 mccarroll12 t 01 20 26 cip-05 holy_wood_01 p9 Otrok37 mis-pre1 pm-13 pm-30 pm-37 murphy-04 murphy-17 05 galleria-03 31 wendygall-10 Il Museo della Mafia / Padiglione Italia refused-41