// stai leggendo...

Scrittura

L’uomo che verrà (2)

Ciò che non assolve la posta è compito del rilevatore, che deve sopperire ai trasferimenti di residenza e andar di casa in casa con i nuovi indirizzi. 
Soprattutto gli anziani chiamano in Comune per farsi aiutare nella compilazione, non sono quasi mai soli ma sempre assistiti da parenti o badanti, le loro case hanno l’odore degli anni che si accumulano nelle tende, il centrino d’uncinetto è la costante degli ornamenti, assieme a pacchianerie più o meno ricorrenti, rimasugli da cerimonia altrimenti detti bomboniere. 
La lucidità e la memoria degli anziani stupisce per la versatilità ai tempi, viene spontaneo portare rispetto verso la loro tempra nascosta dalle rughe di chi alla mia età, nell’altro secolo, aveva ben altro carisma: senso del sacrificio e volontà collettiva per costruire famiglia, paese e futuro. 
Peccato che a fini statistici siano oramai esclusi dalla popolazione attiva. Che siano gli unici ad aver avuto la capacità preventiva dell’accumulo in caso di emergenza, ora non ha alcun peso ne “l’Italia che verrà” perché per ragioni anagrafiche saranno i primi ad andarsene invece che a venire. Sopravvivono solo gli stolti che si arrampicano sulle poltrone. Ma che per fortuna non abitano la mia zona di rilevamento.

[Continua…]

Commenti

Non ci sono ancora commenti

Lascia un commento

Fucine Mute newsletter

Resta aggiornato! Inserisci la tua e-mail:


Leggi la rubrica: Viator in fabula

Articoli recenti

Montalbano Je suis

La morte nei film di animazione

Il romanzo di Sant Jordi: Màrius Serra...

Scoprendo Joe Orton (II)

Joe Orton: Scoprendo Joe Orton (I)

Dan Panosian: Una passione di famiglia

Piero Alligo: La magia delle tavole originali

La parola alla difesa e Poirot non...

È troppo facile e Dieci piccoli indiani

Marco Galli: Materia Degenere

Victoria Jamieson: Il fumetto come il roller derby

Copia originale (Can You Ever Forgive Me?)

Un viaggio senza fine

Barriera invisibile (Gentleman’s Agreement)

José Muñoz: Miraggi di memoria

C.B. Cebulski: Il globetrotter della Marvel

Trieste Film Festival 2019

Umberto Pignatelli: La rinascita del librogame?

Dave McKean: L’illusione del significato

Tito Faraci: Feltrinelli Comics: una scommessa vinta

James O'Barr e Chiara Bautista: Oltre Il Corvo

Marco Steiner: Corto come un romanzo, anzi due

Cinemassacro di Boris Vian: Il cinema parodiato...

Chesil Beach: Si può tradire Shakespeare, non...

Trieste Science+Fiction Festival 2018

Casomai un’immagine

mar-11 mar-14 th-16 th-43 th-47 15 kubrick-57 thole-13 ruz-06 ruz-07 petkovsek_07 malleus_02 h acau-gal-14 26 bav-06 busdon-01 tyc rbg cip-09 holy_wood_25 sac_09 Otrok01 mis4big-2 pugh-08 sla-gal-7 wendygall-01 Installazione di Alessandro Gallo Jingle SCI-FI Sogno (tra C e R), 2011 A. Guerzoni Profilo 2007