// Gli articoli dell\'autore

Massimiliano Spanu

Per Fucine Mute Massimiliano ha scritto 30 articoli.
Nota biografica

Massimiliano Spanu, laureato in Lettere (con una tesi in Storia del Cinema), è stato docente a contratto di corso integrativo per l'insegnamento di Semiologia del cinema e degli audiovisivi, Storia e critica del cinema della Facoltà di Lettere dell’Università di Trieste e, attualmente, lo è per il corso di Storia del linguaggio cinematografico presso Scienza della Comunicazione (Facoltà di Scienze della Formazione dell'Università di Trieste).
Si occupa di critica cinematografica, di problematiche inerenti i rapporti tra cinema e multimedialità e di tecniche di information brokering in ambito cinematografico.
Collabora con Alberto Farassino e Cosetta Gonzo Saba alla realizzazione di DATAFILM, Strumenti informatici per l'analisi dei testi audiovisivi.
Ha collaborato con le principali emittenti televisive e radiofoniche locali (RAI, TV Koper, Tele Quattro), riviste specializzate e non (RESET); ha organizzato e partecipato a convegni, tavole rotonde, rassegne.
Ha vinto il secondo premio del Concorso Internazionale "Filippo Sacchi" per l'anno 1995, bandito dal S.N.G.C.C. (Sindacato Nazionale Giornalisti Critici Cinematografici) ed è autore del saggio "Tim Burton" per la collana "Il Castoro Cinema", Castoro Editrice, Milano.
E' l’attuale presidente de La Cappella Underground del cui consiglio direttivo è stato, inoltre, membro dal 1994 al 1995. Ha collaborato con Giuseppe Petronio presso l’Istituto Gramsci F. V.-G. di Trieste, il Teatro Comunale di Monfalcone, l’I.R.R.S.A.E.

Mattanze di celluloide giapponese

Stralci dall’interrogatorio del signor Yukio Mishima, samurai. “L’immaginazione umana, quando si proietta nel futuro, corre fino alla “morte” che l’attende oltre l’ignoto, e quando si tende verso il mistero del passato può giungere alle esistenze primordiali, al fondo delle oscure e abissali memorie dell’umanità”. “… coloro che amano l’avventura dovranno scendere ad un livello inferiore […]

Just make love and compassion

Mi preme il ringraziamento all’amico Umberto Mangani, tenero poeta matto come i poeti, che tra la professione del commercio in rete e il deluso soliloquio di frasi smozzicate, è ancora capace dell’entusiasmo, dell’ardore che consegna alle Fucine i talenti della poesia di cui leggete a sommario. Provengono, le voci e le immagini dello spirito, dalla […]

Non solo mute!

Riempite le Chiese di pensieri immondiIntroducete l’onesto nella Casa BiancaScrivete lettere in lingue morteA persone che non avete mai conosciuto!Dipingete parole sconce sulle fronti dei bimbi!Bruciate le vostre carte di credito, eIndossate scarpe con i tacchi a spillo!Le porte del manicomio si aprano!(Joker, in Arkham Asylum, di Morrison-McKean) Le Fucine s’avviano a diventare quello che […]

Lo Stato delle Cose (Nostre)

Sul caso del “verminaio” di Messina, non commento. Faccio finta di nulla. Perché le cose sono in evoluzione, e Ottaviano Del Turco dichiara che “non sono stati sciolti tutti i nodi che l’inchiesta dell’Antimafia ha portato alla luce”. Frase assai sibillina, a dir la verità. Comunque è abbacinante, ma tutt’altro che incredibile, il fatto che […]

Muro contro muro (l’avvocato del diavolo)

Qualcosa sull’ultimo “caso” politico-mediale ed europeo, quello dell’ultranazionalista austriaco Jörg Haider, del quale si è detto e scritto moltissimo ultimamente, spesso con toni isterici, talvolta con minacce, pressioni, ricatti e interventi politici piuttosto preoccupanti nella loro durezza e, a mio modo di vedere, dettati da clamorosa arroganza e miopia politica. Guardo “Circus” di Santoro, per […]

L’Origine del mondo. Ciò in cui credo

Origine del mondo, l’arte tutta, quella di Courbet, come segnalato dall’immagine che apre FUCINE MUTE… L’immagine della home page è quadro che accese polemiche ferocissime, che venne messo al bando, costretto alla visione nascosta, dietro un drappo, per piacere e tranquillità dei perbenisti più viziosi. L’origine del mondo, il mondo all’origine: gennaio, anno zero zero, […]

L’uovo

Scrivo l’editoriale di fine Millennio, quello più importante. Vorrei, prima di tutto, tranquillizzare un nostro valente redattore del fumetto, Fabio Bonetti, riguardo le questioni che ultimamente l’assillavano, quelle conclusive della sua recensione a Violent Cases (pubblicata in questo numero), per le quali s’interrogava senza requie – mai soddisfatto appieno, nemmeno dopo la lettura della graphic […]

Sun is shining

Mi si perdoni lo sfogo, e i blob-toni vagamente demenziali, ma non più di tanto, comunque. Andrò, lo dico subito, di pal in frasca. Ma è quello che mi suggerisce il tempo e l’umore oggi, visto che è davvero una bella giornata, questa. Sono improvvisamente, straordinariamente felice. Sono innamorato della vita, dell’amore, delle cose e […]

Le volpi, la satira, il sesso

vixen (‘vıksn) (s.): volpe (f.)(la femmina); (fig.) megera (f.) Vulpes pilum mutat, non mores.(Svetonio, Vita di Vespasiano) Di Russ Meyer sono state dette molte cose, quasi sempre inadeguate a rendere giustizia alle sue capacità registiche e alle sue prerogative autoriali. Spesso sono stati giudizi spocchiosi, e di benpensante disprezzo. Lo si è anche definito, in […]

Prefer a Feast of Friends to the Giant Family

Parlo – mamma mia! – del settembre cittadino, così, per fare delle considerazioni di massima, di quelle alle quali è giusto arrivare ogni tanto, fra sé e sé, e che riguardano tutti, non certo solo la mia bellissima ed immobile Trieste. Settembre vagamente autunnale, questo, e non solo per la stagione che arriva, ma per […]