// stai leggendo...

Cinema

Città Nuda

Figlio di greci emigrati in Australia e ritornati in Grecia alla fine degli anni ’60, Constantinos Yannaris si fa le ossa come regista in Inghilterra dove studia Economia e Storia e inizia studi post-universitari sulle relazioni russo-greche. Ma la sua carriera prende una direzione ben precisa con un documentario sull’omosessualità maschile e femminile, “Framed Youth” girato con un amico per Channel Four.
Il cortometraggio vince il prestigioso premio Grierson e una borsa di studio per la scrittura offerta da Channel Four.


Molti cortometraggi e documentari precedono il debutto di Yannaris nel 1995 con “Three Steps to Heaven” presentato a Cannes nella ‘Quinzaine des Réalisateurs’.


‘CITTA’ NUDA’ è il suo secondo lungometraggio.


“Avevo programmato di fare un corto su questi ragazzi provenienti da Menidi ma la sceneggiatura diventava sempre più lunga, ed ancor di più…” dice Yannaris. “Quello che mi attraeva era la sensazione di essere tra due culture. Certamente la famiglia da cui provengo è in condizioni economiche migliori rispetto ai russi del ‘Ponto’, ma la confusione culturale è la stessa.”


Yannaris, che a 38 anni mostra ancora un’innata ribellione che lo pone più vicino alle sottoculture giovanili che ai suoi coetanei, dice che ciò che lo ha attratto dei giovani di Menidi è un “gusto per la vita che non è facile ritrovare nella coetanea gioventù agiata”.


Aggiunge: “Hanno un’energia che mi ha fatto semplicemente innamorare di loro”.

Commenti

Non ci sono ancora commenti

Lascia un commento

Fucine Mute newsletter

Resta aggiornato! Inserisci la tua e-mail:


Leggi la rubrica: Viator in fabula

Articoli recenti

On Drums: la nascita del drum set e lo sviluppo del groove

On Drums: la nascita del drum set...

Guida all’ascolto: le strutture musicali

Guida all’ascolto: le strutture musicali

Bula (Torino Underground Cinefest)

Bula (Torino Underground Cinefest)

Amigo (Torino Underground Cinefest)

Amigo (Torino Underground Cinefest)

Denkraum: una favola distopica

Denkraum: una favola distopica

Bellissime: il sogno delle madri genera mostri

Bellissime: il sogno delle madri genera mostri

L’anti-famiglia The Smiths

L’anti-famiglia The Smiths

Frammenti di tre making of: Nightmare, Romeo + Giulietta, Pet Sematary

Frammenti di tre making of: Nightmare, Romeo...

Il cinema nei dipinti di Edward Hopper (III): New York Movie

Il cinema nei dipinti di Edward Hopper...

Musica indipendente o alternativa?

Musica indipendente o alternativa?

Il cinema nei dipinti di Edward Hopper (II): The Sheridan Theatre

Il cinema nei dipinti di Edward Hopper...

Il canto degli italiani

Il canto degli italiani

Il cinema nei dipinti di Edward Hopper (I): The Circle Theatre

Il cinema nei dipinti di Edward Hopper...

La rivoluzione elettronica della musica

La rivoluzione elettronica della musica

La satira sociale in Anniversario di Harold Pinter

La satira sociale in Anniversario di Harold...

Speciale Violante

Speciale Violante

Il rovescio della medaglia (?)

Il rovescio della medaglia (?)

Muhal Nensah: non voglio dimenticarlo

Muhal Nensah: non voglio dimenticarlo

Edgar Allan Poe The Horror Gamebook

Edgar Allan Poe The Horror Gamebook

Il teatro cileno contemporaneo e le sue radici storiche

Il teatro cileno contemporaneo e le sue...

Dall’Attaché d’ambasciata di Henri Meilhac alla Vedova allegra di Franz Lehár

Dall’Attaché d’ambasciata di Henri Meilhac alla Vedova...

Con un dito solo

Con un dito solo

L’uomo sorridente

L’uomo sorridente

Psycho non abita più qui

Psycho non abita più qui

Una giornata mondiale dell’arte per festeggiare Leonardo Da Vinci

Una giornata mondiale dell’arte per festeggiare Leonardo...

Casomai un’immagine

sir-38 mar-32 viv-03 viv-40 20 22 05_pm 15_pm industrialintelligence dobrilovic_05 bon_sculture_16 malleus_02 mccarroll05 l 34 bra-big-02 bra-big-06 dark cip-04 cor06 Otrok06 Otrok50 pm-17 murphy-12 37 pugh-08 vivi-07 26 joker3d DC, 2011 A. Guerzoni