// stai leggendo...

Cinema

Chiedo asilo

Chiedo Asilo


Riprese: Ivan Bormann, Stefano Stiglich, Fabio Toich
Produzione: das Kleine Chaos, Via San Michele 24 – 34100 Trieste, E-mail: [email protected]
Montaggio: Fabio Toich
Formato: mini-dv
Durata: 17’00”ca.
Anno: 2002


Un documentario sulla realtà dell’asilo politico a Trieste, città di frontiera ed esempio italiano di Mitteleuropa.
Girato quasi in toto nel Centro d’accoglienza “Comunità-alloggio” di Via Machiavelli, il video si propone di sensibilizzare l’opinione pubblica sulle tematiche dell’immigrazione e sulla differenza tra immigrazione clandestina e asilo politico. Nata alla fine degli anni ’90 – a causa della massiccia emigrazione durante la guerra nel Kosovo e per volere del Consorzio Italiano di Solidarietà di Trieste (I.C.S.) – la Comunità era uno dei primi esempi in Italia di accoglienza in una struttura non emergenziale, ossia qualcosa di molto diverso da un campo profughi e più vicino all’idea di casa.
Tuttora ospita rifugiati ancora non riconosciuti provenienti principalmente dal Kosovo e dal Kurdistan, ai quali si uniscono microrealtà come quelle africane o mediorientali (Iran e Afganistan su tutte). I ragazzi del video parlano di se stessi, delle loro vite a Trieste, delle difficoltà economiche e lavorative, della fuga dalle torture e dalla discriminazione mentre gli operatori e i responsabili I.C.S. forniscono maggiori dettagli sulla storia del Consorzio e della Comunità, oltre ad alcune indicazioni sull’iter amministrativo della richiesta d’asilo. Gustatevi l’intervento di Ambrez sui carabinieri, oppure il dramma della morte di Yilmaz Karasu, raccontato da B.; o ancora l’aneddoto del pane, nella versione tedesca della responsabile della comunità. Il video, istruttivo e divertente, a tratti amaro, girato in presa diretta con telecamera fissa e con la handycam, oltre a essere un bell’esempio di vita quotidiana senza effetti speciali, si propone come una lezione di umanità e di convivenza multietnica.
La produzione è stata affidata ai ragazzi del “das Kleine Chaos”, Associazione dal ’98 impegnata nella diffusione della cultura video e attenta alle tematiche sociali.
Il video si è reso necessario a causa dell’agitata situazione politica in materia d’immigrazione. La linea d’azione seguita da I.C.S. non era favorevole ad una massiccia promozione d’immagine: se un centro d’accoglienza funziona, non ha scopo destinare una parte dei fondi alla pubblicità. Ma la situazione legislativa, che nella primavera del 2002 era ancora incerta e sembrava tendere a una progressivo indebolimento di questo tipo di strutture, indusse I.C.S. ad informare la città della presenza di un Centro…


Matteo Danieli

Commenti

Non ci sono ancora commenti

Lascia un commento

Fucine Mute newsletter

Resta aggiornato! Inserisci la tua e-mail:


Leggi la rubrica: Viator in fabula

Articoli recenti

Tra la nascita e la morte di...

Lezioni di Fantastica: Storia di Gianni Rodari

La contrada artistica dei diritti umani

La contrada artistica dei diritti umani

Ricomincio da RaiTre: come dimostrare che il...

Amazing Grace: L’immortalità fatta pellicola

L’Italia è tutta una Brancalonia

2020: l’anno in cui Lucca cambiò

2020: l’anno in cui Lucca cambiò

Eva contro Eva a teatro con Gillian Anderson

Eva contro Eva a teatro con Gillian...

Che paura, nonno!

Trieste Science+Fiction 2020

Intervista a Antonio Buero Vallejo

Intervista a Antonio Buero Vallejo

Teatro a leggio: Il Dio del massacro

Florence Korea Film Fest 2020

Florence Korea Film Fest 2020

Perpendicolare: poesia, musica e movimento

Il sistema Shakespeare sotto accusa

Le rovine e le ombre di Manderley: Rebecca dal libro al film (II)

Le rovine e le ombre di Manderley:...

Le rovine e le ombre di Manderley: Rebecca dal libro al film (I)

Le rovine e le ombre di Manderley:...

Attori Quarantenati Anonimi: sopravvivere alla quarantena grazie...

Far East Film Festival 2020

Discorso sull’Orrore dell’Arte

La donna della domenica e le sue...

Teatro francese in allegria per situazioni di...

La Traviata al Maggio Musicale, febbraio-marzo 2020

Eclissi di Ezio Sinigaglia (Modus Legendi 2020)

Don Matteo: siate banali, siate buonisti

Casomai un’immagine

pas-18 sir-21 mar-43 viv-02 viv-06 th-37 th-58 th-74 30 01_pm kubrick-44 kubrick-49 dobrilovic_05 014 piccini_07 mccarroll04 acau-gal-01 acau-gal-04 acau-gal-07 acau-gal-19 cas-02 cip-05 p10 s5 sac_04 Otrok24 pm-09 29 10 Padiglione Italia