// stai leggendo...

Musica

Transborda poesia

Il rock che è Brasil





……………………………………………………………………………

Per visionare il video è necessario autorizzare l’installazione di un controllo ActiveX. È altresì necessario poter disporre di connessione xDSL da 1 Mbps almeno. Poiché il video è stato ricodificato ad altissima qualità, prossima a quella di un tipico DVD, vi consigliamo di visonarlo in modlità “full screen”.

……………………………………………………………………………

Ringraziamo i Servizi Culturali del Comune di Monfalcone (dott.sse Giovanna D’Agostini e Mariacarla Comeli) per la gentile concessione. © 2006 Comune di Monfalcone / Absolute Poetry 2005. Tutti i diritti riservati.

Absolute Poetry Festival: nella formazione di Antunes (paolista, classe 1960) parola e musica si incontrano e si mescolano da sempre nel percorso creativo: “La canzone è un gesto organico” dice Antunes. “Quando scrivo a volte parto dal testo, altre volte dalla musica e mentre compongo capisco subito se il verso sta nascendo per essere cantato, letto, guardato, o tutte queste cose nello stesso tempo”.
La carica significativa della parola trova dunque in Antunes nuove vie di espressione, e già nel 1993 l’artista produce Nome (la prima di una lunga serie di opere “multimediali”), un cd musicale unito a un libro di versi e a un video di animazione, che viene apprezzato e celebrato in molti festival internazionali.


Oltre alla recente collaborazione con i Tribalistas e ai diversi celebri album come solista, Antunes compone anche musiche per il cinema (tra gli altri per Blue in the face di Paul Auster e Wayne Eant) e per la danza (Corpo – tunes è composto per l’omonimo gruppo di danzatori di Minas Gerais). Otto le sue pubblicazioni di libri di poesia (tra cui testi di video poesia in Ou e, e versi associati a immagini fotografiche in Palavras desordem e Et eutu) e numerose le partecipazioni a importanti antologie di poeti: non stupirà, pertanto, la forza espressiva delle letture che (assieme a Lello Voce) Antunes “performerà” per celebrare l’opera antologica di Haroldo De Campos, tradotta e presentata per la prima volta a Monfalcone. Straordinario anche il contributo dell’artista alle mostre di video-poesia, di arti grafiche e plastiche.


Con Calligrafia (1982), la prima delle sue esposizioni, Antunes delinea già il suo interesse poliedrico per la parola: l’arte del disegno manuale delle parole è un territorio ibrido tra i codici visivo e verbale; la scrittura ha una sua “intonazione grafica”, è un gesto; le sue linee, il suo andamento, le curve suonano ai sensi con la stessa forza delle parole dette. Si è inoltre appena conclusa a Porto Alegre la sua mostra Palavra Imagem, in cui l’artista rivede se stesso in sessanta opere grafiche, e ammette definitivamente di sentirsi un “refazedor” delle proprie ispirazioni. Allo stesso modo, nella performance monfalconese che si è fin da subito preannunciata raffinata e stupefacente, Antunes “ri-elabora” i suoni, sperimenta nuove vie tecnologiche, corregge, modifica e sostituisce le proprie parole, le intona, le fa giocare e trasformarsi assieme agli strumenti che le veicolano al pubblico.

Commenti

Non ci sono ancora commenti

Lascia un commento

Fucine Mute newsletter

Resta aggiornato! Inserisci la tua e-mail:


Leggi la rubrica: Viator in fabula

Articoli recenti

Convergenze tra televisione e fumetto

Gianluca Parisi e Simone Delladio: Convergenze tra televisione e fumetto

Segnali positivi

Amos Pons: Segnali positivi

Sine Requie diventa maggiorenne

Matteo Cortini: Sine Requie diventa maggiorenne

Lucca Comics & Games ai tempi del Coronavirus

Lucca Comics & Games ai tempi del...

Warning (Trieste Science + Fiction 2021)

Warning (Trieste Science + Fiction 2021)

Dorothy non deve morire (Trieste Science + Fiction Festival 2021)

Dorothy non deve morire (Trieste Science +...

Witch Hunt (Trieste Science+Fiction Festival 2021)

Witch Hunt (Trieste Science+Fiction Festival 2021)

On Drums: la nascita del drum set e lo sviluppo del groove

On Drums: la nascita del drum set...

Guida all’ascolto: le strutture musicali

Guida all’ascolto: le strutture musicali

Bula (Torino Underground Cinefest)

Bula (Torino Underground Cinefest)

Amigo (Torino Underground Cinefest)

Amigo (Torino Underground Cinefest)

Denkraum: una favola distopica

Denkraum: una favola distopica

Bellissime: il sogno delle madri genera mostri

Bellissime: il sogno delle madri genera mostri

L’anti-famiglia The Smiths

L’anti-famiglia The Smiths

Frammenti di tre making of: Nightmare, Romeo + Giulietta, Pet Sematary

Frammenti di tre making of: Nightmare, Romeo...

Il cinema nei dipinti di Edward Hopper (III): New York Movie

Il cinema nei dipinti di Edward Hopper...

Musica indipendente o alternativa?

Musica indipendente o alternativa?

Il cinema nei dipinti di Edward Hopper (II): The Sheridan Theatre

Il cinema nei dipinti di Edward Hopper...

Il canto degli italiani

Il canto degli italiani

Il cinema nei dipinti di Edward Hopper (I): The Circle Theatre

Il cinema nei dipinti di Edward Hopper...

La rivoluzione elettronica della musica

La rivoluzione elettronica della musica

La satira sociale in Anniversario di Harold Pinter

La satira sociale in Anniversario di Harold...

Speciale Violante

Speciale Violante

Il rovescio della medaglia (?)

Il rovescio della medaglia (?)

Muhal Nensah: non voglio dimenticarlo

Muhal Nensah: non voglio dimenticarlo

Casomai un’immagine

pas-09 sir-24 sir-32 viv-19 pck_13_cervi_big th-35 th-65 th-67 28_pm kubrick-17 kubrick-37 kubrick-80 petkovsek_16 017 bis_II_01 piccini_18 m busdon-17 tso2big cip-14 3 03-garcia p9 s10 s6 pm-11 01 14 Metropolis n-3 refused-36