// stai leggendo...

Palcoscenico

La coscienza di Edipo

L’Edipo Re è il personaggio che, fin dalla sua remota creazione sofoclea, ha accompagnato la società occidentale nell’impervio percorso della ricerca del sé; con l’era dell’esistenzialismo, tale cammino ha poi conquistato il risvolto dell’esplorazione dell’inconscio.

Una scena dall'Edipo Re di Antonio Calenda

Con Freud si compie un atto pirandelliano: l’Edipo, da personaggio della tragedia greca, scende le scale del palco, si confonde  con la platea e diviene icona dei turbamenti dell’uomo. Il secolo della psicoanalisi accoglie l’individuo sul lettino dell’inconscio e lo sprona ad interrogarsi sulle proprie pulsioni sessuali, sulla propria debolezza, sul senso di colpa, sulle proprie nevrosi. La metamorfosi è compiuta: da re a complesso, da mito a simbolo dello sconvolgimento esistenziale.

Nell’allestimento del Teatro stabile del Friuli Venezia Giulia, Calenda compie un ulteriore passo pirandelliano non solo riportando l’Edipo sul palco, ma rendendolo un paziente in analisi che si addentra fra le ombre della propria psiche. Franco Branciaroli, nei panni di questo personaggio altamente sveviano, dona al pubblico emozioni continue: contorcendosi sul lettino della seduta, rende universalmente intelligibile l’inquietudine dell’essere umano, condensa le paure e i limiti dell’individuo in un corpo prigione dal quale l’essenza interiore scalpita per uscire.

Ogni sua contrazione, ogni suo lamento, ogni suo ricordo, lo avvicinano al suo conflitto interiore procurando quel dolore e quella sofferenza che possono provare tutti coloro che si addentrano nel proprio percorso esistenziale. Tale universalità è rafforzata dalla convergenza di ulteriori personaggi/complessi psicologici che prendono vita in Edipo stesso come fossero un unico discorso interiore del paziente.

Franco Branciaroli interpreta Edipo

Il momento di trance in cui Branciaroli lascia spazio a Tiresia evoca il rapporto con la consapevolezza: l’uomo conosce i nodi interni del proprio conflitto ma spesso non li vuole vedere. Il tema del vedere, che accompagna tutta la messa in scena, risulta molto evidente nel mito di Tiresia che fu accecato da Atena proprio per aver visto ciò che agli uomini non è consentito: il corpo della dea nudo. In seguito alle suppliche della madre di Tiresia, Atena decise di acuirgli le orecchie, tramutandolo in uno dei più importanti indovini della storia. Anche Edipo perderà la vista, sarà lui stesso a privarsene dopo aver osato guardare dentro di sé.

Attraverso Giocasta, invece, emergono ulteriori sfaccettature del senso di colpa che vengono magistralmente rappresentate durante il rapporto sessuale tra Edipo e sua madre: Branciaroli rende vivi due corpi brutalmente avvinghiati, ricordando allo spettatore la turpe origine di quell’unione.
Giocasta appare con una nota noir evocata anche da Creonte che, con l’impermeabile lungo e la sigaretta accesa, propone una visione del potere contrastante con quella del re.

Il coro appare e scompare tra luci soffuse e ombre lontane, si fonde in un unico corpo per poi disgregarsi e assumere la forma a volte dei fantasmi della mente, altre del collegamento con la dimensione reale.
La scena di Pier Paolo Bisleri accentua il senso di prigionia della psiche, ponendo i personaggi in una scatola nera nella quale, di tanto in tanto, si apre uno spiraglio luminoso per far trasparire ulteriori ombre.
Sul finale scende un emblematico drappo bianco pregno di significati; nella scatola nera dell’inconscio viene abbattuta una parete, lasciando così intravedere una via di fuga, quella del ruolo. Nonostante tutto, Edipo fu un grande re.

Franco Branciaroli

Commenti

Non ci sono ancora commenti

Lascia un commento

Fucine Mute newsletter

Resta aggiornato! Inserisci la tua e-mail:


Leggi la rubrica: Viator in fabula

Articoli recenti

L’Elvis di Baz Luhrmann (2022): re del rock o della sovversione?

L’Elvis di Baz Luhrmann (2022): re del...

L’influenza della tecnologia sulle nostre vite

Dottor David Skrbina: L’influenza della tecnologia sulle nostre vite

Chiudendo fuori il mondo

Chiudendo fuori il mondo

Gli Spettri di Ibsen ossessionano ancora

Gli Spettri di Ibsen ossessionano ancora

Xenakis: Un intermediario

Xenakis: Un intermediario

Alle origini del fumetto

Dario Fontana: Alle origini del fumetto

Relaxed Performance: sei paesi per uno studio comparativo

Relaxed Performance: sei paesi per uno studio...

Avventure senza tempo

Avventure senza tempo

Commentare humanum est

Commentare humanum est

Personaggi a due o tre dimensioni: la disabilità nella letteratura per ragazzi

Personaggi a due o tre dimensioni: la...

La fiera delle illusioni – Nightmare Alley

La fiera delle illusioni – Nightmare Alley

David Garrett, quando il classico diventa rock

David Garrett, quando il classico diventa rock

Cortometraggi (Trieste Film Festival 2022)

Cortometraggi (Trieste Film Festival 2022)

Būsiu su tavim – I’ll stand by you (Trieste Film Festival 2022)

Būsiu su tavim – I’ll stand by...

L’audiodescrizione a teatro: le avventure di Alice nel sottomondo a Londra

L’audiodescrizione a teatro: le avventure di Alice...

Quota neve (Meja sneženja): i traumi del passato e il gelo del presente

Quota neve (Meja sneženja): i traumi del...

Willy Wonka e la fabbrica di cioccolato (1971) tra i film della Biblioteca del Congresso

Willy Wonka e la fabbrica di cioccolato...

Blanca: intrattenimento sì, sensibilizzazione no

Blanca: intrattenimento sì, sensibilizzazione no

Bawrut: In the Middle

Bawrut: Bawrut: In the Middle

Dopo Padovaland

Miguel Vila: Dopo Padovaland

Fumetti vendicativi

Vincenzo Filosa: Fumetti vendicativi

Convergenze tra televisione e fumetto

Gianluca Parisi e Simone Delladio: Convergenze tra televisione e fumetto

Segnali positivi

Amos Pons: Segnali positivi

Sine Requie diventa maggiorenne

Matteo Cortini: Sine Requie diventa maggiorenne

Lucca Comics & Games ai tempi del Coronavirus

Lucca Comics & Games ai tempi del...

Casomai un’immagine

mar-02 mar-06 mar-28 viv-13 th-13 04_pm 17_pm kubrick-26 ruz-10 petkovsek_01 000 004 bon_15 malleus_03 bis_I_04 piccini_18 mccarroll14 21 bra-big-04 solo1 lor-4-big holy_wood_09 holy_wood_25 Pb640 sac_14 murphy-15 tsu-gal-big-02 29 Alice Alice
Privacy Policy Cookie Policy