// stai leggendo...

Scrittura

La coscienza di Zeno Comic Version, ovvero: il curriculum vitae di Zeno Cosini

La coscienza di ZenoInformazioni personali: Zeno Cosini, di circa cinquant’anni, nato nel 1919 dalla penna di un appassionato scrittore che pensava di aver chiuso la sua carriera. Uscito in libreria nel 1923, all’interno di un testo il cui titolo mi ha rovinato, La coscienza di Zeno, inducendo tutti i miei parenti a credere che io “sentissi le voci” e parlassi più con me stesso che con loro (non è vero niente che “sento le voci”, è solo che sono riflessivo e mi piace rimuginare sul passato, sulle sigarette fumate, sulla morte di mio padre, sulle scelte fatte, sulle donne amate… sì, va beh, è vero, sono un “pensatore ossessivo” con tendenza al pessimismo e al senso di inettitudine, ma prima o poi ne esco, giuro!)

Professione: Blogger ante litteram per colpa di tale Dottor S. che invece di farsi gli affari suoi mi ha consigliato di scrivere un diario (ecco, appunto, e il risultato qual è? che adesso tutto il mondo letterario conosce quello che penso, dico, faccio e gli studiosi organizzano conferenze interminabili sulla mia vita e la mia coscienza. E la mia privacy? Eh? Che fine ha fatto la mia privacy? E poi sapete che c’è? Mi sono proprio scocciato, ecco. Ragion per cui, colgo l’occasione per darvi una notizia bomba: il tanto amato Dottor S., nel quale tutti hanno voluto riconoscere un celebre psicanalista di fama mondiale, in realtà si chiamava Dottor Sbevazzon ed era un assiduo frequentatore di Piazzetta Belvedere (oh, là! finalmente mi sono vendicato! Freud, tachite al tram!)

Stato civile: Coniugato con la donna sbagliata che poi, però, si è rivelata quella giusta (sì, ma va detto che mi sono comportato da vero gentiluomo: ho fatto di tutto per non ritrovarmi sposato con la più racchia della famiglia Malfenti, e invece? chi è stata l’unica ad accettare la mia proposta di matrimonio? ovviamente Augusta, che per esclusione era anche l’ultima rimasta. E son soddisfazioni!)

Statua di Italo SvevoStato civile bis: Visto che mia moglie non è proprio paragonabile alla Venere del Botticelli, ho iniziato ad avere altre frequentazioni femminili, una su tutte: Carla (ma quant’è bella Caaaarla Bruni… Come? Cosa dite? La mia amante non si chiama Carla Bruni? Oh, cavolo! ho toppato un’altra volta!… No, aspettate un momento, non mi vorrete mica dire che dopo la moglie strabica l’autore mi ha pure rifilato l’amante poveretta e spilla soldi? Cosa?!! Ah, no, questo è inconcepibile!… Se un giorno di questi becco Svevo lì impalato in Piazza Hortis, gliene dico quattro che se le ricorda finché campa!).

Referenze: Malgrado il pessimismo di fondo riesco sempre a cavarmela in ogni situazione. Ma se volete che qualcuno vi rassicuri sulle mie capacità, vi consiglio di rivolgervi al mio amico nonché cognato Guido Speier (ah, sì, veramente un grand’uomo! Simpatico, alla mano, onestissimo! Come giocava lui in Borsa, nessuno!…forse, però, avrebbe fatto meglio a starsene lontano dai medicinali! Fio mio, se no te son bon de simular un suicidio poi no state lamentar se mi sbaglio funeral… e de grazia che go trovà el cimitero!).

Indirizzo e-mail: [email protected] (se qualche professionista prova a scrivermi promettendo di guarirmi dal vizio del fumo grazie a miracolosi “cerottini”, giuro che vado in via Dante a meterghe la cicca in bocca a Saba… tanto la pipa i ghe la ga zà fregada!).

Svevo For President

Commenti

2 commenti a “La coscienza di Zeno Comic Version, ovvero: il curriculum vitae di Zeno Cosini”

  1. “… giuro che vado in via Dante a meterghe la cicca in bocca a Saba… tanto la pipa i ghe la ga zà fregada!”. Geniale!

    Di fucine | 22 Agosto 2012, 17:22
  2. Bello questo curricolum vitae, spiritoso e scritto bene! Congratulazioni cara Annamaria. Vi telefono più tardi. Ciao.

    Di edda de battisti | 23 Agosto 2012, 13:43

Lascia un commento

Fucine Mute newsletter

Resta aggiornato! Inserisci la tua e-mail:


Leggi la rubrica: Viator in fabula

Articoli recenti

La vendetta femminile: violenza, assurdità e umorismo...

La vendetta femminile: violenza, assurdità e umorismo...

Why don’t you kill us all?

Trieste Film Festival 2021

Tra la nascita e la morte di...

Lezioni di Fantastica: Storia di Gianni Rodari

La contrada artistica dei diritti umani

La contrada artistica dei diritti umani

Ricomincio da RaiTre: come dimostrare che il...

Amazing Grace: L’immortalità fatta pellicola

L’Italia è tutta una Brancalonia

2020: l’anno in cui Lucca cambiò

2020: l’anno in cui Lucca cambiò

Eva contro Eva a teatro con Gillian Anderson

Eva contro Eva a teatro con Gillian...

Che paura, nonno!

Trieste Science+Fiction 2020

Intervista a Antonio Buero Vallejo

Intervista a Antonio Buero Vallejo

Teatro a leggio: Il Dio del massacro

Florence Korea Film Fest 2020

Florence Korea Film Fest 2020

Perpendicolare: poesia, musica e movimento

Il sistema Shakespeare sotto accusa

Le rovine e le ombre di Manderley: Rebecca dal libro al film (II)

Le rovine e le ombre di Manderley:...

Le rovine e le ombre di Manderley: Rebecca dal libro al film (I)

Le rovine e le ombre di Manderley:...

Attori Quarantenati Anonimi: sopravvivere alla quarantena grazie...

Far East Film Festival 2020

Discorso sull’Orrore dell’Arte

La donna della domenica e le sue...

Casomai un’immagine

viv-35 pck_11_cervi_big pck_18_cervi_big th-11 th-19 th-34 th-59 18_pm 25_pm kubrick-29 dobrilovic_01 bon_01 malleus_01 bis_I_01 i acau-gal-12 cas-11 antal1x dark nsoleh1 05 02-garcia p4 s5 sac_12 pm-40 murphy-27 galleria10 32 Installazione di Alessandro Gallo