// Gli articoli dell\'autore

Paolo Ghiotto Marin

Per Fucine Mute Paolo ha scritto 47 articoli.
Nota biograficaPaolo Ghiotto Marin nasce a Trento nel 1964, e uno dei primi sogni che ricorda è quello di un mare dai cavalloni altissimi… Questo il motivo che lo spinse ad attraversare il ponte, (ma sto ponte esiste davvero?) per stabilirsi a Trieste, dove vive da un pezzo. Se ne potrebbe dedurre che sia in viaggio da anni e lui, di questo, incolpa spesso un “cielo natale” incasinatissimo, con un sacco di pianeti in Sagittario! Dopo una decina d'anni di vagabondaggi in solitaria (da soli, si parte soltanto) è stato letteralmente adottato dal Sud America, continente che lo trasforma in un individuo capace di mescolare spiritualità, senso del vedere dal vivo, scrittura e viaggio.Per Paolo, questi quattro punti cardinali, legati assieme da un continuo gioco caleidoscopico, divengono pura fonte di luce laddove il viaggio è introspezione e riflesso di se stesso, mentre la scrittura è l'esternazione di un processo di ricerca messosi a danzare con la memoria decantata. Nei suoi scritti, Paolo media il "vedere oltre" con il recupero della memoria viandante... ricorda tutto, come se fosse un registratore a pile infinite, una macchina fotografica senza limiti. La frase con la quale preferisce annoiare gli amici è: “Se il mondo non è altro che uno specchio di noi stessi, andarsene in giro equivale a coglierne e scoprirne i riflessi? Tutto ciò che esiste fuori, non lo abbiamo già dentro noi?”.Il doppio cognome non è indice di alto lignaggio. Quando scrive, si firma così perché trova estremamente ingiusto non rendere onore ad entrambe le radici, alle fonti che gli regalarono la gioia di scrivere; come accade in Spagna, ad esempio. Dal cognome del padre, ha ereditato una forsennata golosità per i dolci, da quello della madre, il gusto femminino della vita, e probabilmente quel primo sogno di cavalloni altissimi, eredità dei Marin capodistriani, arrampicatisi su un nido d’Alpi.E-mail: [email protected]

Avana 2006

Prosegue da Itaca con vista su L’Avana Motivi di un ritorno. Un nuovo inizio L’approccio al controllo doganale dello scalo Josè Martì è ancor più traumatico provenendo da Tucuman — Panamà — scalo intermedio forzato se si raggiunge la capital de Cuba da Santiago del Cile: si passa, così, dal paese dei balocchi e punto […]

Itaca con vista su L’Avana

Segue da Ultima scala Avana Ultima cartolina Una volta messo piede nella casa Itaca di Trieste mi è chiaro che non farò più ritorno a L’Avana. Certezza radicata su punti fondi e indecifrabili, ma da quando si è rintanata una simile sensazione nella mia inesplorabile incoscienza? Dopo ciò che Giselle mi ha rivelato sul “secondo […]

Ultima scala Avana

Segue da Fame del libro a L’Avana Casa della Cultura Sborso di tasca mia quattro dollari per saldare l’entrata dell’intera compagnia. In cambio, ognuno riceve sul dorso del polso il timbro all’inchiostro “Casa de Cultura”. Mi sembra strano leggere, sotto il poco chiaro di luna che avanza, quelle lettere da “museo sovietico” impresse giusto per […]

Fame del libro a L’Avana

Segue da L’Arca italiana parte e giunge da lontano Breve naufragio di un argonauta italiano Esco dall’incontro con gli scrittori italiani, svoltosi al Palacio del Segundo Cabo, con la certezza di aver sfiorato e toccato soltanto di striscio la realtà culturale della città che ci ospita. La gente che vive d’arte in questo paese, inizia […]

L’Arca italiana parte e giunge da lontano

Prosegue da Il via vai della filosofia Il Palacio del Segundo Cabo, in Plaza de Armas, costituì il centro governativo del colonialismo spagnolo a Cuba, ed è qui che approda l’arca degli scrittori italiani invitati a partecipare, a L’Avana, alla feria mundial del libro che inaugura il nuovo millennio. Assicurata per benino alle apposite bitte, […]

Angela Staude Terzani

I fantasmi di Tiziano Terzani

Conosciamo Angela Terzani Staude nel ritaglio di tempo concessoci, pochi minuti dopo il suo arrivo a Trieste. Mancano poche all’incontro che avverrà al Teatro Miela per chiacchierare, assieme a Gherardo Colombo, sul suo libro: Fantasmi edito da Bompiani. La Terzani è il ritratto di una donna come poche, signorile e disponibile, dolce ma determinata, colta […]

Il via vai della filosofia

Se ne sentono raccontare di storie su Cuba. Vicende invisibili nate dall’incontro di comuni europei con la gente di là, che una volta a casa rendono epiche e affascinanti le narrazioni orali, anche in chi è poco avvezzo all’affabulazione; quasi che l’isola stessa potesse contagiare e stimolare, in qualche modo, la fantasia d’un moderno e […]

Tropico sottosopra

Segue da Anima Avana Duemila Farándula A pochi giorni dall’ufficiale apertura della Feria Mundial del libro dedicata all’Italia, l’attenzione di L’Avana sembra polarizzata dalla vicenda di Elian, un ragazzino trasfigurato nell’ennesimo simbolo di una rivoluzione che resiste: salpato con un mezzo di fortuna alla volta della Florida assieme ad altri fuoriusciti, durante la traversata, Elian […]

L’Apocalisse rimandata di Dario Fo

Titolo: L’apocalisse rimandataAutore: Dario FoAnno di pubblicazione: 2008 Editore: Guanda, Milano Collana: Narratori della Fenice Pagine: 201 Prezzo: 15,00 Euro ISBN: 9788860886729 Mi rendo conto solo ora che trascinato da una specie di catarsi immaginifica mi sono lasciato trasportare dentro una simulazione di follia. Ma tutto quello che vi ho proposto non è solo paradosso […]

Anima Avana Duemila

Segue da Appuntamento al Bar de Martes Inaugurazione del nuovo millennio a L’Avana Gli aeroporti sono in genere crogioli di razze e speranze. Quello di Londra, punto d’incontro e d’incroci dove la gente confida, di se stessa, poche briciole o brani interi della propria esistenza, lo è forse più degli altri. Presso la sala d’imbarco […]