// Gli articoli dell\'autore

Luca Lorenzon

Per Fucine Mute Luca ha scritto 104 articoli.
Nota biograficahttp://luca.lorenzon.blogspot.com
Alle origini del fumetto
Dario Fontana

Alle origini del fumetto

Dario Fontana è una figura nota agli appassionati di fumetto di Trieste visto che ha gestito per venticinque anni la fumetteria Nonsololibri. Ma il suo impegno nella diffusione del fumetto risale a molto prima, con mostre e incontri realizzati nel corso degli anni – recentemente, con una mostra/dibattito sull’editore Nerbini esportata in Slovenia. Tanta passione […]

Avventure senza tempo

Avventure senza tempo

Oltre che l’inizio di una raccolta organica delle storie di Gary e Spike questo volume è una celebrazione e un approfondimento dei personaggi, nati quarantacinque anni or sono come strisce umoristiche sul settimanale Vita Trentina. Gary & Spike fanno parte della compagine dei funny animals, ma accanto all’umorismo insito nel genere le loro storie sono […]

Dopo Padovaland
Miguel Vila

Dopo Padovaland

Miguel Vila, nato a Padova nel 1993 da genitori di origini argentine, si è fatto notare l’anno scorso con Padovaland, un fumetto denso e molto ben disegnato pubblicato da Canicola. Vista la giovane età per lui è naturale usare il termine “graphic novel” per indicare quello che ai bei tempi andati sarebbe stato catalogato come […]

Fumetti vendicativi
Vincenzo Filosa

Fumetti vendicativi

Vincenzo Filosa è nato a Crotone nel 1980. Grande conoscitore e divulgatore del fumetto e della cultura giapponesi, esordisce come autore con Viaggio a Tokyo edito da Canicola nel 2015, con già alle spalle una carriera di traduttore e grafico per Rizzoli Lizard, per cui ha lavorato (tra gli altri) ai volumi di Jiro Taniguchi. […]

Convergenze tra televisione e fumetto
Gianluca Parisi e Simone Delladio

Convergenze tra televisione e fumetto

Il padiglione San Martino quest’anno ha ospitato proprio al suo centro uno stand piuttosto particolare. Accanto agli editori più raffinati come Lo Scarabeo e agli stand di materiale collaterale al fumetto (illustratori, libri fantasy, ecc.) si trovava un maxischermo che trasmetteva trailer mentre ai suoi piedi erano sparsi vari volumi a fumetti e altro materiale […]

Segnali positivi
Amos Pons

Segnali positivi

Oltre che proprietario del negozio specializzato Mondiversi di San Secondo di Pinerolo (ovviamente presente anche online), Amos Pons è un animatore di lungo corso del settore dei giochi di ruolo in Italia, collaborando con importanti realtà fieristiche come PlayModena e la stessa Lucca Comics & Games nell’organizzazione di tornei “old school” della Scatola Rossa. Tra […]

Sine Requie diventa maggiorenne
Matteo Cortini

Sine Requie diventa maggiorenne

L’aria che si respira all’Hotel San Luca è molto conviviale e amichevole, tra il pubblico ci sono parecchi volti noti che hanno seguito negli anni gli autori e il loro gioco di ruolo. Tanto che Matteo Cortini (universalmente noto come “il Curte”) non improvvisa quasi una presentazione o azzarda una conferenza, ma incita sin da […]

Lucca Comics & Games ai tempi del Coronavirus

Lucca Comics & Games ai tempi del Coronavirus

L’annunciata assenza di due grosse realtà popolari come Bonelli e Panini mi aveva fatto sperare in una Lucca più vivibile, o perlomeno meno infestata da ragazzini (“ragazzini” anche quarantenni e cinquantenni, ovviamente). Povero illuso. Purtroppo l’invito a non circolare in città se sprovvisti di biglietto è stato abbondantemente disatteso. È anche vero che le forze […]

L’Italia è tutta una Brancalonia

Mauro Longo ha scritto e curato romanzi, racconti, antologie, librogame, saggi e giochi di ruolo. Le sue pubblicazioni principali legate ai giochi di ruolo riguardano le seguenti collane: “Brancalonia”, “Imago Mortis”, “Dungeon 6”, “Tropicana”, “Strange Magic”, “Kata Kumbas Edizione Selvaggia”, “Nemezis”, “Beasts & Barbarians”, “Necessary Evil”, “Kids & Dragons”, “ETU” e “Lex Arcana”. I suoi […]

2020: l’anno in cui Lucca cambiò

2020: l’anno in cui Lucca cambiò

Si sapeva che questa sarebbe stata una Lucca diversa dal solito: era stato messo bene in chiaro sin dal diverso nome della manifestazione, che specificava non ci sarebbero stati fumetti né giochi ma, appunto, cambiamenti. Il problema è stato rimanere col fiato sospeso a seguire le evoluzioni del contagio e quindi delle mosse per contenerlo. […]