// stai leggendo...

Arte

Tip Tap

Scegli il tuo player preferito per visionare il video
realreal

Tip tap è un progetto di video performance che prende corpo da una serie di idee sulla discontinuità, la non coincidenza e, allo stesso tempo, lo scambio tra certe forme del linguaggio e il movimento fenomenologico della realtà. Forme che, nel linguaggio comune, costituiscono quella parvenza di unità formale capace di determinare, nella sintesi, l’illusione del movimento nel tempo e nello spazio. Concetti vuoti, ritmici, semplici, ripetitivi e puntuali, che svelano l’attrazione del fuori e l’impossibilità di afferrarlo.

Immagine articolo Fucine Mute

Gli esempi possono essere infiniti — anzi, la totalità dei linguaggi potrebbe definirsi in quel contatto impossibile che fissa la percezione del movimento nelle parole — ma, nel caso di questo progetto, si tratta di una scelta di ciò che è evidente, del contatto concreto, primitivo, didattico o puramente formale: il tip tap, il conto alla rovescia, il “file not found”, un semaforo, una torta di compleanno, etc…

Immagine articolo Fucine Mute

La struttura della video performance, divisa in tre parti, si propone come una sorta di macchina o meccanismo di sviluppo progressivo nella quale questi enunciati semplici — “atomici” poiché non fanno ricorso a connettivi — si ripetono e accumulano in successione, attraverso la voce e il corpo immobile di una speaker, in simultaneità e contrappunto con la rappresentazione grafica delle parole e il passaggio continuo di immagini dinamiche — mezzi di trasporto, azioni, oggetti animati — che entrano ed escono dagli schermi, seguendo un movimento progressivo, astratto e sequenziale, e creano un perimetro nello spazio compresso tra gli schermi e i fruitori.

Immagine articolo Fucine Mute

Nella seconda parte, dopo l’accumulazione e la dispersione, si sprofonda nella sconnessione, nella sospensione di ogni contatto, per tornare a posteriori, nella terza parte, a ricominciare, arrivando allo stremo, quando tutto coincide come farsa: il ballo del tip tap. Trenta secondi di ballo reale nel centro del perimetro, dove la saturazione del movimento raggiunge i suoi livelli massimi.

Scegli il tuo player preferito per visionare il video
realreal

Commenti

Non ci sono ancora commenti

Lascia un commento

Fucine Mute newsletter

Resta aggiornato! Inserisci la tua e-mail:


Leggi la rubrica: Viator in fabula

Articoli recenti

Paperi amari

Paperi amari

Bill Willingham: Le Favole a fumetti di Bill Willingham

Trieste Science+Fiction Festival 2019

A modo mio mi prendo cura di te

A modo mio mi prendo cura di...

Mio padre era un uomo sulla terra...

Festival internazionale del cinema e delle arti...

Le versioni cinematografiche del tema di Faust...

Le versioni cinematografiche del tema di Faust...

Montalbano Je suis

La morte nei film di animazione

Il romanzo di Sant Jordi: Màrius Serra...

Scoprendo Joe Orton (II)

Joe Orton: Scoprendo Joe Orton (I)

Dan Panosian: Una passione di famiglia

Piero Alligo: La magia delle tavole originali

La parola alla difesa e Poirot non...

È troppo facile e Dieci piccoli indiani

Marco Galli: Materia Degenere

Victoria Jamieson: Il fumetto come il roller derby

Copia originale (Can You Ever Forgive Me?)

Un viaggio senza fine

Barriera invisibile (Gentleman’s Agreement)

José Muñoz: Miraggi di memoria

C.B. Cebulski: Il globetrotter della Marvel

Trieste Film Festival 2019

Casomai un’immagine

sir-01 mar-11 viv-36 viv-40 viv-42 pck_19_cervi_big 15 18 bav-01 biochemicalresearch htwooh ruz-06 013 017 malleus_02 17 29 antal1 notte holy_wood_09 pm-13 pm-30 galleria15 10 18 esplosa-03 tsu-gal-big-09 02 Robot 1 the-afghan-whigs-34