// stai leggendo...

Cinema

Swinging Horses

2011, VHS, B/N, 10.00’

Swinging Horses | 2011, VHS, B/N, 10.00’

Scritto, diretto, montato e prodotto da Alessio Di Zio
Interpretato da Tommaso Iorio

Trama

Un ragazzo riceve una chiamata nella notte; un quiz telefonico. Vive in una camera scarna, con un cavallo a dondolo, un letto e un telefono.
Vince una penna che non riceverà mai.

Tommaso Iorio

Note di presentazione (estratti di critiche)

È un’infinita attesa “beckettiana” quella del personaggi di Swinging Horses, sospeso in un limbo temporale, fatto di gesti rituali, espressioni accennate e silenzi, interiorità esposta agli occhi dello spettatore che assimila emozioni mano mano, visti i tempi dilatati a dismisura del cinema di Alessio Di Zio.

In Swinging Horses al regista piace indulgere su paricolari e indizi che semina nei soliloqui d’immagine delle sue narrazioni o riprendere frazioni di vita quotidiana e pennellarle in morbide forme espressive nelle quali traduce le cose di ogni giorno.

Una serie di suoi lavori si presenta come una raccolta di ritratti (Swinging Horses, Il Piacere, Rodolfo Valentino fra gli altri), spesso rinchiusi da quattro mura, elaborati con filtri e caratterizzati da una scelta e un uso di brandelli di musica e suoni, capaci di adottare la stessa qualità dell’immagine, rimanendo incollati alla sua essenzialità. L’impostazione videoartistica, queste opere sembrano intese come “banco di prova” per sperimentare diverse soluzioni visive e di montaggio. I risultati mostrano il coraggio e la capacità di portare avanti precisi punti teorici, regalando a ogni film e quindi ogni personaggio un’identità precisa, fatta di un senso e un’anima.

Tommaso Iorio

Alessio Di ZioLavorando impulsivamente, il musicista e regista Alessio Di Zio si immerge in ambienti artificiali per catturare momenti di strana magia, impressioni e scorci delle proprie fantasie.
Inizialmente girati per uso personale, i suoi film hanno acquisito notorietà per la loro singolare qualità visiva e poetica. Il suo lavoro è stato al centro di esposizioni e retrospettive in tutto il mondo.

Commenti

Trackbacks/Pingbacks

  1. […] Clicca qui per andare alla fonte di questo articolo. VN:F [1.9.7_1111]Grazie per il tuo voto!Rating: 0.0/10 (0 votes cast) Tags: News Articoli correlati […]

    Swinging Horses « News « - 8 Maggio 2012

Lascia un commento

Fucine Mute newsletter

Resta aggiornato! Inserisci la tua e-mail:


Leggi la rubrica: Viator in fabula

Articoli recenti

José Muñoz: Miraggi di memoria

C.B. Cebulski: Il globetrotter della Marvel

Trieste Film Festival 2019

Umberto Pignatelli: La rinascita del librogame?

Dave McKean: L’illusione del significato

Tito Faraci: Feltrinelli Comics: una scommessa vinta

James O'Barr e Chiara Bautista: Oltre Il Corvo

Marco Steiner: Corto come un romanzo, anzi due

Cinemassacro di Boris Vian: Il cinema parodiato...

Chesil Beach: Si può tradire Shakespeare, non...

Trieste Science+Fiction Festival 2018

Frankenstein a teatro (II)

Frankenstein a teatro (I)

L’etimologia dei nomi e il loro significato...

La domatrice e Il Natale di Poirot

Poirot sul Nilo e Due mesi dopo

Tonya di Craig Gillespie

Enrique Jardiel Poncela e la censura franchista

Somewhere Over the Rainbow

Cujo di Stephen King

Tutti quanti voglion fare jazz

La parola ai giurati di Sidney Lumet

Aristotele e Eugène Labiche (II)

Jason Aaron: Gli eroi di Jason Aaron

Aristotele e Eugène Labiche (I)

Casomai un’immagine

sir-01 sir-15 th-62 03 14 26 kubrick-10 petkovsek_24 malleus_04 piccini_15 38 bra-big-01 holy_wood_01 holy_wood_11 s10 s4 mis4big-3 pm-00 murphy-31 galleria06 galleria16 03 04 05 pugh-09 esplosa-02 14 24 29 Padiglione del Bangladesh