// stai leggendo...

Cinema

Pastor Vega

Visioni cubane

E’ nato a L’Avana il 12 febbraio 1940. Nel novembre del 1958 entrò all’accademia Teatro Estudio, diretta allora dai fratelli Vicente e Raquel Revuelta, dalla quale esce a metà degli anni ’60 con il massimo dei voti. Con questo gruppo partecipò alle rappresentazioni, tra le altre, di “Mundo de Cristal”, “Tupac Amaru” e “Madre Coraje”. Nello stesso 1958 entra a far parte dell’ICAIC come assistente alla regia, attività che unisce al teatro fino al 1961, anno in cui abbandona il Teatro Estudio per dedicarsi completamente al cinema.
Nel 1964, dopo aver lavorato come attore e assistente alla regia in vari documentari e lungometraggi, venne promosso a regista di di documentari. Finalmente, nel 1970 viene promosso regista di lungometraggi e prende parte a innumerevoli delegazioni di cineasti cubani.
Nel 1979 fondò il Festival Internazionale del Nuovo Cinema Latinoamericano (Festival Internacional del Nuevo Cine Latinoamericano) del quale diresse le prime dodici edizioni.
Dal 1978 al 1987 ricopre la carica di Direttore dei Rapporti Internazionali all’interno dell’ICAIC. Nel 1979 gira il film “Retrato de Teresa”, accolto ottimamente da pubblico e critica, che apre un’insolita polemica sulle sue tematiche.
Ha tenuto corsi e conferenze negli Stati Uniti, nell’ex Unione Sovietica, in Spagna, in Italia, in Venezuela, in Colombia e in Brasile.
Ha pubblicato articoli su riviste nazionali e internazionali. I suoi film sono stati proiettati in più di 50 paesi.

Commenti

Non ci sono ancora commenti

Lascia un commento

Fucine Mute newsletter

Resta aggiornato! Inserisci la tua e-mail:


Leggi la rubrica: Viator in fabula

Articoli recenti

Le versioni cinematografiche del tema di Faust...

Le versioni cinematografiche del tema di Faust...

Montalbano Je suis

La morte nei film di animazione

Il romanzo di Sant Jordi: Màrius Serra...

Scoprendo Joe Orton (II)

Joe Orton: Scoprendo Joe Orton (I)

Dan Panosian: Una passione di famiglia

Piero Alligo: La magia delle tavole originali

La parola alla difesa e Poirot non...

È troppo facile e Dieci piccoli indiani

Marco Galli: Materia Degenere

Victoria Jamieson: Il fumetto come il roller derby

Copia originale (Can You Ever Forgive Me?)

Un viaggio senza fine

Barriera invisibile (Gentleman’s Agreement)

José Muñoz: Miraggi di memoria

C.B. Cebulski: Il globetrotter della Marvel

Trieste Film Festival 2019

Umberto Pignatelli: La rinascita del librogame?

Dave McKean: L’illusione del significato

Tito Faraci: Feltrinelli Comics: una scommessa vinta

James O'Barr e Chiara Bautista: Oltre Il Corvo

Marco Steiner: Corto come un romanzo, anzi due

Cinemassacro di Boris Vian: Il cinema parodiato...

Casomai un’immagine

pck_25_cervi_big th-60 08 09 24 18_pm 22_pm kubrick-37 kubrick-57 ruz-07 ruz-12 petkovsek_15 007 bon_04 bon_sculture_16 piccini_04 religioni1 18 s13 mis-pre2 mis4big-3 murphy-16 galleria10 Katharina Fritsch Padiglione Italia Dog Eat Dog Face 2 Feticci, 2010 A. Guerzoni Quarto movimento, 1951 Carol Rama the-afghan-whigs-1