// stai leggendo...

Scrittura

Mario Luzi

La fede del poeta

Il Premio Montale ha voluto celebrare Mario Luzi, la sua grande opera poetica, l’umanità che lo contraddistingue. Rievocando la passione che Luzi nutre per la figura di Gesù Cristo, la banda delle scuole elementari e medie di Gubbio ha suonato alla chiusura dell’evento Jesus Christ Superstar; il presentatore Melo Freni ha ricordato i suoi incontri con il poeta, i consigli e le parole gentili; Maria Luisa Spaziani ha voluto sottolineare l’amicizia con Eugenio Montale. Io l’ho catturato a conclusione della giornata di sabato: la sua voce era bassa, ma pescava nell’animo. Poche parole bastano per illuminare la consapevolezza di un uomo e i poeti dicono la verità. Allora ascoltiamo…

Christian Sinicco: Una rapida battuta con Mario Luzi, poeta sommo. Hai dichiarato un giorno una cosa molto bella. Il poeta è quasi il cavaliere della fede che porta avanti le idee per la società…

Mario Luzi: La fede è piena di dubbi per tutti. Il poeta quando ne è toccato, quando ne è investito bussa anche delle porte che non sono aperte; interroga il mistero in un modo nuovo, un modo suo, non ancora scontato, non ancora codificato. Quindi porta avanti la fede, anche con molto squilibrio, perché questa non gli è di consolazione. Però deve farlo e lo fa. è un po’ un’avventura anche quella, come quella della vita che si cerca di rendere sempre più consapevole sempre più conscia ma che resta enigmatica. La fede… Ce ne son tante di fedi e in sostanza è una dimensione dell’animo. Se la materia della fede può oscurarsi, oscillare, confondersi, come un po’ in tutti, è però una richiesta inesauribile dell’anima, che ce l’ha come dono.

Commenti

Non ci sono ancora commenti

Lascia un commento

Fucine Mute newsletter

Resta aggiornato! Inserisci la tua e-mail:


Leggi la rubrica: Viator in fabula

Articoli recenti

Intervista a Antonio Buero Vallejo

Intervista a Antonio Buero Vallejo

Teatro a leggio: Il Dio del massacro

Florence Korea Film Fest 2020

Florence Korea Film Fest 2020

Perpendicolare: poesia, musica e movimento

Il sistema Shakespeare sotto accusa

Le rovine e le ombre di Manderley: Rebecca dal libro al film (II)

Le rovine e le ombre di Manderley:...

Le rovine e le ombre di Manderley: Rebecca dal libro al film (I)

Le rovine e le ombre di Manderley:...

Attori Quarantenati Anonimi: sopravvivere alla quarantena grazie...

Far East Film Festival 2020

Discorso sull’Orrore dell’Arte

La donna della domenica e le sue...

Teatro francese in allegria per situazioni di...

La Traviata al Maggio Musicale, febbraio-marzo 2020

Eclissi di Ezio Sinigaglia (Modus Legendi 2020)

Don Matteo: siate banali, siate buonisti

La coccinella e il gatto nero

La coccinella e il gatto nero

Fábio Moon/Gabriel Bà: Storie e non pin-up

Signori, il delitto è servito (in versione...

Trieste Film Festival 2020

Non solo giochi di ruolo

Jeff Grubb: Non solo giochi di ruolo

Cita a ciegas: Gioele Dix, Borges e...

Lo scrittore: una specie in via di estinzione

Lo scrittore: una specie in via di...

Mercy

Mirka Andolfo: Mercy

Gap!

Gap!

Alex Alice: Per fare un libro di carta bisogna...

Casomai un’immagine

sir-06 sir-13 mar-23 viv-08 pck_20_cervi_big th-44 th-80 28 kubrick-19 kubrick-37 petkovsek_21 bon_08 l 29 antal1 ferita2 n opeklekt solo2 3 cammello2 holy_wood_11 p7 s20 mis3big-2 pm-33 12 wendygall-12 30 cornell-33